Il parco dei Nebrodi, ti aspetta con i suoi itinerari

 

Posti belli e assolati circondati da flora e fauna. 

Il territorio del Parco dei Nebrodi offre molte alternative escursionistiche. Tra i molti itinerari possibili, si propongono, a titolo esemplificativo, i seguenti:

Itinerario Agrifoglio

 

L'itinerario attraversa una zona interamente boscata, partendo dal territorio di Militello Rosmarino, località Fontanazze, ed attraversando le contrade di Agrifoglio, Faitedda e Palettone, per giungere al Lago Maulazzo nel territorio di Alcara Li Fusi.

Il percorso
Partendo da Militello Rosmarino, comune del Parco posto a nord di S. Agata Militello, seguire le indicazioni per la borgata di San Piero. Procedere lungo la strada asfaltata, dove si incontrano già i cartelli segnaletici che indicano la direzione per Lago Maulazzo. Dopo circa sette km si giunge in località Fontanazze, dove ha inizio l'itinerario escursionistico.

Bosco Mangalaviti m. 1518 e Serra del Re m. 1754

 

Luoghi di straordinaria bellezza e di grandissima suggestione, ricadenti nel territorio del comune di Longi. Alle quote inferiori, vetuste cerrete con ragguardevoli esemplari, ed a quelle più alte, senza soluzione, fittissime ed imponenti faggete, frammiste ad Aceri, Frassini, Agrifogli, Tassi, Perastri, Meli selvatici. Ricche la fauna e la vegetazione ripariale lungo i numerosi corsi d'acqua. Il bosco, raggiungibile da Longi e da Galati Mamertino, attraverso Portella Gazzana (m. 979), riserva magnifici punti panoramici ed stato individuato dall'Ente parco un percorso didattico per le attività di educazione ambientale. Si tratta di un facile percorso ad anello lungo il quale sono state individuate le specie botaniche e faunistiche più rappresentative del territorio del parco.

Il Lago Biviere (1278 m.s.l.m.)

 

 Ricadente nel territorio del Comune di Cesarò, il lago ha una superficie di circa 18 ettari. La ricchissima flora è condizionata dalle variazioni periodiche del livello dell'acqua, che determinano una zonizzazione orizzontale della vegetazione in sei fasce, distinte in base alle varie specie dominanti. Da segnalare un fenomeno naturale che si verifica nei mesi estivi, quando le acque del lago si colorano di rosso per la fioritura di una microalga chiamata Euglena sanguinea.
La strada aggira una zona umida nelle immediate vicinanze del Biviere e prosegue in salita, addentrandosi nella faggeta di Scavioli.

Lago Pisciotto

 

Meta di un itinerario naturalistico fruibile da parte dei disabili è il Lago Pisciotto situato a oltre 1200 s.l.m. nel territorio di Tortorici, uno dei Comuni del Parco dei Nebrodi. Il paesaggio che caratterizza la zona circostante il lago è caratterizzato da ampie aree pascolative tipiche dei Nebrodi, permettendo cosi di godere, del verde intenso dei prati erbosi arricchiti dai variopinti colori dei fiori. Paesaggio che nei mesi estivi, esaurite le fioriture, scopre le ampie radure con pietraie e lembi di prato arido, rupi assolate con tipica vegetazione xerofila, collinette ricoperse di caratteristiche essenze cespugliose ed arbustive dove non mancano boschi residui di cerro.

 

Rocche del Crasto

 

Molto interessante è l'escursione alle Rocche del Crasto, formazioni rocciose di natura calcarea, ardite e profondamente fessurate, ricadenti nel territorio dei Comuni di Alcara Li Fusi, Longi e S. Marco d'Alunzio. Aspre ed inaccessibili architetture, sono siti di nidificazione di varie specie di rapaci e superpredatori. Grandiosi i panorami che si aprono sulla vetta.

Portella Femmina Morta - Monte Soro - Lago Maullazzo - Lago Biviere

 

Mete di questo percorso sono la grande faggeta di Monte Soro, veramente straordinaria per la sua vastità e per la bellezza degli esemplari secolari, il lago Maullazzo, invaso artificiale anch'esso immerso nella faggeta, ed il lago Biviere, la zona umida d'alta quota di maggior valore naturalistico della Sicilia. 

Sentiero delle Sorgenti

 

L'itinerario escursionistico si sviluppa sul versante sud del Parco dei Nebrodi in un territorio montano caratterizzato da dolci declivi che danno a questi monti un aspetto rassicurante.

Varianti: il percorso descritto offre diverse possibilità di varianti che possono allungare o diminuire i km ed i tempi di percorrenza. 
Qualche alternativa (partenza dell'itinerario da "Segheria" sopra Porticelle Soprane) permette di percorrere l'itinerario in mountain-bike.

Le Cascate del Catafurco

 

Una piacevole passeggiata vi condurrà in questo spettacolare scorcio naturale.... una cascata di 30 metri che in pochi conoscono e ancora meno si avventurano a cercare!

Escursione di circa 4 km andata e 4 al rietro (2h di cammino) dislivello inferiore ai 200mt categoria turistico. Il sentiero è su una comoda strada forestale ben attrezzata. Nel percorso vedrete con fortuna il maialino dei Nebrodi e altri animali la camminata si conclude con la visita della bellissima cascata.